Alda Baboni


     BIOGRAFIA

Per me è una questione di DNA ! Fin da piccola mi sono appassionata alle arti figurative, e le ho praticate alla scuola del nonno materno, artista poliedrico: pittore, scultore, incisore, intagliatore oltre che professore di oboe nell’orchestra sinfonica di Mantova ed anche liutaio di fama internazionale. Negli anni gravati da impegni professionali e familiari la passione artistica, pur sempre presente e pressante è rimasta confinata in brevi seppur frequenti momenti di libertà. Superata questa fase della vita, mi sono trovata nelle condizioni di poter dedicare la maggior parte del mio tempo all’attività artistica. Mi sono cimentata in numerose tecniche espressive, dalla scultura del legno alla modellazione della creta, dal disegno alla pittura ad olio, all’uso dei pastelli, trovando infine nell’acquerello il mezzo a me più consono per esprimere con spontaneità ed immediatezza le emozioni che in me nascono dall’osservazione quotidiana del mondo che mi circonda. Oltre all’aver seguito corsi di apprendimento ed approfondimento specifici per ognuna delle tecniche da me sperimentate, ho anche avuto la fortuna di diventare allieva di due maestri di grande livello che mi hanno aiutato ad approfondire ed affinare la mia tecnica e le mie conoscenze dell’acquerello: Reinhard Ploner altoatesino e Bernhard Vogel austriaco. Con Ploner ho conosciuto la magia delle case che fuggono in prospettiva, dei tetti che si affollano, dei particolari che diventano protagonisti…… del Vogel ho ammirato la violenza del colore, l’uso dei colori puri ,l’arte di costruire un acquerello senza l’uso del disegno. Ho partecipato con successo e premiazioni a molte estemporanee e concorsi di pittura ed ho allestito numerose mostre personali e collettive, sempre però combattuta fra il piacere di essere apprezzata e il dolore di dover cedere ad altri le mie opere. Sono iscritta da anni all’Associazione Artisti Bresciani e, dal 2009, sono socia ordinaria dell’Associazione Italiana Acquerellisti.

Il mio stile è essenzialmente figurativo-impressionistico. Penso infatti che la natura sia talmente bella in ogni momento del giorno ed in ogni stagione che io sento la necessità di trasferire nella mia opera le sensazioni e le impressioni che essa mi trasmette. Amo dipingere en plein air ,velocemente, e la tecnica dell’acquerello è quella che preferisco perché più si confà al mio stato d’animo ed alla mia esigenza espressiva. Amo dipingere la natura in tutte le sue bellezze: gli alberi e i fiori, i paesaggi, le montagne, l’acqua ma anche le opere dell’uomo, quelle che la natura la sposano e la completano, antichi paesini della Toscana o della Liguria, pietre che l’uomo ha lavorato e modellato. Amo anche gli interni perché in essi posso trasmettere l’atmosfera di serenità della mia casa. Credo che il complimento più bello che abbia mai ricevuto sia: “Questi quadri hanno un’anima !”

MOSTRE

 

PREMI E RICONOSCIMENTI

 

ALCUNE OPERE

 

1-In attesa del temporale
In attesa del temporale

 

6-Laguna di Marano
Laguna di Marano

 

5-Tempesta sul Garda
Tempesta sul Garda

 

 

4-Barche - Porto di Grado
Barche – Porto di Grado

 

 

 

 

3- Bosco della Verna
Bosco della Verna

 

 

 

 

2-Baite ai Campelli
Baite ai Campelli

CONTATTI

Elenco Artisti