Artisti


BIOGRAFIA

Dopo il diploma al liceo Artistico Foppa di Brescia, si è laureato in Architettura presso il Politecnico di Milano. La passione per la pittura gli è  stata trasmessa dal padre in giovinezza, e dipinge dal 2012 presso i corsi dell’Associazione Artisti Bresciani alla guida del maestro Schinetti.

L’architetto si confronta con i maestri dell’antichità: Leonardo,Caravaggio,Vermeer ed i pittori “d’atmosfera” del secolo scorso, come E.Hopper ed altri. Approfondisce i rapporti dell’ambiente e delle figure con lo spazio, costruito attraverso uno studio attento e meticoloso della luce e del colore. L’ uso della citazione, che sia un edificio storico od un diverso ambiente, evidenzia l’importanza che per lui ricopre il rapporto dell’arte con la storia e la memoria.

OPERE

 

001

” Sul traghetto”, 2014

olio su tela, 70×50 cm

 

002

” Verso sera all’Isola d’Elba”, 2014

olio su tela, 90×60 cm

 

CONTATTI

Massimo Cuttini

Cell. 320 1192559

massimo.cuttini@libero.it

 

 

 

Categoria: Artisti


BIOGRAFIA

Amante della pittura e del disegno già da piccolo, ha seguito per anni i corsi di pittura alla AAB sotto la guida del maestro Schinetti.

Riccardo Ciulli esprime la sua gioia vitale attraverso la rappresentazione della natura e degli animali.

Questa passione lo ha portato a creare vicino a casa, e curare negli anni insieme ai figli, un suo piccolo “zoo domestico”: cavalli, capre, galline, galli che , come dice lui con soddisfazione col suo modo scanzonato dalla battuta pronta, “sta crescendo in modo preoccupante”: sappiamo infatti che in famiglia l’unica preoccupata è la moglie.

Gli animali di Riccardo sono i suoi amici, è chiaro che tra di loro c’è profonda intesa ed empatia, lo si vede nei quadri, perché  ogni animale ritratto ha un nome e un carattere e come li capisce l’autore non li capisce nessuno.

Una capra ci guarda sorniona ridendo sotto i baffi, un’altra sorride allegra nel paesaggio alpestre mentre sul fondo un improbabile cielo rosso sembra voler promettere infausti presagi.

I colori forti e a volte violenti delle opere di Ciulli, che ricordano le connotazioni espressionistiche di Ligabue, trasmettono una visione profondamente lucida dei pericoli insiti nella vita e negli eventi naturali;  ma Riccardo e Nerina (la capra) o William (il cavallo) …, insieme agli altri elementi dello zoo,  affrontano il loro destino con saggia, disincantata ironia e leggerezza.

OPERE

RiccardoCiulli- Capra-olio su tela 80x60 2007

“Capra”, 2007

olio su tela, cm 80×60

RiccardoCiulli-Capra-olio su tela 100x80 2007

“Capra”, 2007

olio su tela, cm 100×80

RiccardoCiulli-Gessyca e Spirit  80x100 2016

“Gessyca e Spirit”, 2016

olio su tela, cm 80×100

 

CONTATTI

Riccardo Ciulli

Cell.  348 9014767

 

Categoria: Artisti


BIOGRAFIA

Giovanni Pollini nasce a Brescia nel ’53. Fin dalla più giovane età dimostra spiccate attitudini artistiche. Tempere, acquarelli e, verso i 15 anni, ecco in regalo la classica valigetta di legno con i colori a olio.

Segue corsi per imparare e affinare la tecnica.

Inizia giovanissimo nello studio d’arte di Enzo Peini, conosciuto come “René”, e con Serafino Zanella, poi per diversi anni prosegue il cammino da solo. Studia matita, tempera, pastello, acquarello per poi concentrarsi sulla cromia dell’olio fino a farla diventare una sua peculiarità espressiva.

Perfeziona questa tecnica frequentando corsi tenuti dal pittore Enrico Schinetti, e attualmente, da Marco Fortunato presso il San Clemente. Una passione coltivata in ogni momento di tempo libero, insieme alla scrittura e alla lettura.

L’approccio è analitico e descrittivo. L’occhio si sofferma sul paesaggio, sul ritratto o sulla natura morta cogliendone le sfumature. Pone l’accento sulla complessità delle forme con minuziosi dettagli e complesse pennellate oppure, con rapidi e freschi tocchi di colore, concentra l’attenzione sugli aspetti significativi. L’emozione colta è trasmessa sulla tela, pronta a ridestarsi e donarsi a ogni sguardo.

Una vita da commerciale e da impiegato.

Diverse le mostre ed esposizioni collettive e diversi sono i riconoscimenti conferiti.

È appassionato, inoltre, di scrittura, fotografia, giardinaggio, montagna e lettura.

Scrive un romanzo “I giorni negati ” ed è finalista al XXII° concorso “G.G. Belli” e premiato in Campidoglio, inoltre è finalista al V° concorso “Cingari”.

L’opera è, in seguito, trascritta in Braille dall’unione Ciechi e Ipovedenti di Milano. In occasione delle “Olimpiadi de cuore”, concerto benefico tenutosi a Brescia nell’ottobre 2012, presentato da Paolo Brosio, con la partecipazione di Andrea Bocelli (tra gli ospiti: Claudia Koll, Tommaso Ghirardi, Roberto Donadoni), l’Associazione Ciechi e Ipovedenti di Brescia ne farà omaggio a fine concerto al grande tenore.

 OPERE

tramonto-ad-amburgo

Tramonto ad Amburgo                                                                                                                                                                       

olio su tela, cm 40 x 60

 

 

round-round-and-round

Round round and round Betty’s                                                                                                                                                 

(Già copertina del romanzo “I giorni negati”)

 

alice-in-wonderland

Alice in Wonderland

Bucce di mandarino su stuoia, cm 20 x 40

la-vite-e-vita

La vite è vita, m 2,8 x 4

acrilico su tela,

Realizzato nel vigneto Bellavista in occasione dell’evento

Un Km di tela

organizzato dalla Pro Loco Erbusco  di Erbusco il 18 settembre 2016

“Il grappolo nel calice ammicca alla fonte della nostra vita (in modo non così specifico come ne “L’origine du monde” di Gustave Courbet).

Il calice, formato dalla vite stessa, accoglie l’uva.

La vite indirizza verso il bicchiere, o meglio, la coppa e richiama, insieme alla spiga che la decora, la mistica importanza del frutto e della vite.

L’aspetto profano e religioso s’intrecciano per allietarci sia nel corpo sia nell’anima.”

 

citta-del-messico-olio-su-tela-cm-50x80

Città del Messico

olio su tela, cm 50 x 80

 

voi-siete-qui-olio-su-tela-cm40x60

… voi siete qui

olio su tela, cm 40 x 60

 

 CONTATTI

Giovanni Pollini vive e opera a Brescia

e-mail: giannibs@tin.it

cell. 347 1246375

Categoria: Artisti


BIOGRAFIA

Di fronte alle pirografie di Luciano Donini si è anzitutto colpiti dalla tecnica singolarissima e di difficoltà trascendentale mediante cui esse sono realizzate. Le opere sono su legno, eseguite tramite uno speciale strumento a incandescenza che non consente errori o ripensamenti. È un segno ottenuto attraverso il fuoco, per maggiore o minore combustione del supporto. Ciò che sorprende è che l’artista non si limiti a impiegare il principio formale della linea, ma sappia ottenere anche sfumature, effetti tonali e persino “atmosferici”, grazie a un controllo totale del mezzo.

L’animo e la psicologia dell’autore si rivelano, oltre che nel pazientissimo lavoro che dà loro vita, nella scelta dei temi, nella componente spesso narrativa che li connota, nella levità ironica che balena qua e là, alternandosi al discorso moraleggiante o all’analisi sociale e antropologica.

I segni di Donini posseggono una fluidità tutta particolare, frutto di un’estrosità stravagante e un po’ lunare, anti-naturalistica, che è eminentemente “nordica”: la stessa che troviamo in un filone del pensiero creativo “laterale” dei fiamminghi più irregolari (Bosch e Brueghel), e poi di Ensor, di certi tedeschi come Kubin, di Klee, fino – è ovvio – ai Surrealisti del XX secolo. Guizzi imprevedibili, incroci di linee, deformazioni grottesche o giocose costruiscono le sue figure più riuscite, che talvolta ci raccontano storie comiche e ci pongono innanzi protagonisti goffi e buffi (la Donna grassa che ricama in poltrona), altrove evocano presenze metamorfiche e ancestrali (Pastori che guardano alla luna). In alcuni casi siamo quasi alle soglie dell’astrazione, come nella Lotta tra linea retta e linea curva, vagamente memore di certe composizioni del Balla futurista. Alla fine però Donini è sempre se stesso; non ambisce a enucleare un lessico formale e tematico univoco. Non ne ha bisogno: con la spontaneità di chi non deve cercare perché ha già trovato, condisce di una bonaria indulgenza tutti i personaggi, i fatti e gli oggetti della sua commedia universale, dove una donna, un vaso, un pesce, un uccello, un volto o una foglia non ci appaiono per quel che sono, ma come elementi di una caleidoscopica esplorazione del mondo e della psiche, che ci trasporta in quello sfrenato vortice, inspiegabile e un po’ matto, che è la vita.

 Paolo Bolpagni

ALCUNE OPERE

 

pagina 93

Lotta tra linea retta e linea curva, 2013
pirografia su pioppo, 54×44 cm

 

 

 

 

pagina 73

Pastori che guardano alla luna!, 2012
pirografia su pioppo, 60×40 cm

 

pagina 75

Metamorfosi imponderabile, 2012
pirografia su pioppo, 80×60 cm

 

pagina 77

L’abbraccio, 2012
pirografia su pioppo, 60×45 cm

 

pagina 29

Veduta di Sabbio Chiese, 2009
pirografia su pioppo, 50×70 cm

 

pagina 49

Donna grassa che ricama in poltrona, 2010
pirografia su pioppo, 80×60 cm

 

CONTATTI

Tel.:339 6876249
E-mail: info@lucianodonini.it
Sito web: www.lucianodonini.it

Categoria: Artisti


BIOGRAFIA

Figlio dello scultore Tarcisio, nasce a Brescia. Dal 1986 vive e lavora a Nave (BS) in via Moia strada III n°1 tel 0302534431. Compiuti gli studi superiori d’arte ha insegnato modellato al Liceo Artistico V. Foppa, decorazione plastica all’Istituto d’arte G. Savoldo ed Educazione Artistica presso la scuola media statale. Ha tenuto mostre personali e partecipato a più di cento collettive in Italia e all’estero: Brescia, Bergamo, Milano, Torino, Genova, Bologna, Napoli, Roma, Ravenna, Ferrara, Venezia, Parigi, Cannes, Bordeaux, Monaco, New York, Tokio, ecc. Ha ottenuto riconoscimenti e premi, tra i quali 8 primi premi. Ha eseguito numerosi monumenti pubblici e privati. Apprezzato ritrattista ha realizzato numerosi ritratti di industriali, prelati, uomini di cultura.

Le figure si presentano costruite secondo una grammatica molto severa, ubbidiscono senza tentennamenti alle regole di un efficace ordine grammaticale, che è  segno di maturità stilistica e di una notevole chiarezza mentale. Le sue sculture hanno un ritmo giocato sui pieni e sui vuoti in contrapposizioni nette. Il risultato è quello di comunicare l’emozione di una struttura classica in forme e volumi moderni.(L. Anelli)

ALCUNE OPERE

 

Biennale dantesca

Biennale dantesca

 

 

 

Elisa

 

Elisa

 

 

Genesi

 

Genesi

 

 

Incontro

Incontro, 2009
terracotta bianca 60x25x20 cm

 

 

La famiglia

La famiglia, 2008
Vetroresina, 315x150x100 cm

 

 

Maternità

Maternità

 

CONTATTI

via Moia strada III n°1 – Nave (BS)

Tel.:  030 2534431    cell. 339 4474845

E-mail: luigibertoli.scultore@gmail.com

 

Categoria: Artisti


BIOGRAFIA

Amante della pittura e del disegno già da piccolo, ha seguito per anni i corsi di pittura alla AAB sotto la guida del maestro Schinetti.

Riccardo Ciulli esprime la sua gioia vitale attraverso la rappresentazione della natura e degli animali.

Questa passione lo ha portato a creare vicino a casa, e curare negli anni insieme ai figli, un suo piccolo “zoo domestico”: cavalli, capre, galline, galli che , come dice lui con soddisfazione col suo modo scanzonato dalla battuta pronta, “sta crescendo in modo preoccupante”: sappiamo infatti che in famiglia l’unica preoccupata è la moglie.

Gli animali di Riccardo sono i suoi amici, è chiaro che tra di loro c’è profonda intesa ed empatia, lo si vede nei quadri, perché  ogni animale ritratto ha un nome e un carattere e come li capisce l’autore non li capisce nessuno.

Una capra ci guarda sorniona ridendo sotto i baffi, un’altra sorride allegra nel paesaggio alpestre mentre sul fondo un improbabile cielo rosso sembra voler promettere infausti presagi.

I colori forti e a volte violenti delle opere di Ciulli, che ricordano le connotazioni espressionistiche di Ligabue, trasmettono una visione profondamente lucida dei pericoli insiti nella vita e negli eventi naturali;  ma Riccardo e Nerina (la capra) o William (il cavallo) …, insieme agli altri elementi dello zoo,  affrontano il loro destino con saggia, disincantata ironia e leggerezza.

 

ALCUNE OPERE

RiccardoCiulli- Capra-olio su tela 80x60 2007

Capra, 80×60, olio su tela, 2007

 

 

RiccardoCiulli-Capra-olio su tela 100x80 2007

Capra, 100×80, olio su tela, 2007

 

RiccardoCiulli-Gessyca e Spirit  80x100 2016

 

Gessyca e Spirit, 80×100, olio su tela, 2016

 

CONTATTI

Riccardo Ciulli

Cell.  348 9014767

Categoria: Artisti


http://www.pbenedetti.com/

Categoria: Artisti


http://www.labzona.it/progetti/arte/

Categoria: Artisti


BIOGRAFIA

Frequenta i corsi dell’Associazione Artisti Bresciani tenuti dal professor Enrico Schinetti

 

ALCUNE OPERE

CIMG2701 sogno - olio su tela-35x45 -2014

 

Sogno, olio su tela, 34 x 45

 

CIMG2708 senza titolo  olio su cartone telato 40x50 - 2012

 

Senza titolo, olio su cartone telato, 40 x 50

CIMG2712 Laura - 80x100 olio su tela - 2005

 

Laura, olio su tela, 80 x 100

 

CIMG2713 Castello di Breno e Pizzo Badile Camuno olio su tela 50x70 aprile 2011

 

Castello di Breno e Pizzo Badile Camuno, olio su tela, 50 x 70

 

CIMG2724 Mantova dal lago di mezzo - olio su cartone telato settembre 2007 40x50

 

Mantova dal lago di mezzo, olio su cartone telato, 40 x 50

CIMG2764 Antonella - maggio 2000 - olio su cartone telato 40x50

 

Antonella, olio su cartone telato, 40 x 50

Categoria: Artisti


CRITICHE

Il pittore Renato Mazza, passato attraverso svariate esperienze artistiche, estrinseca la sua arte mediante solide composizioni dove il colorismo risoluto, come la pennellata, sono ben orchestrati in sintonia con il suo sentire e la sua istintiva forza e spontaneità.
La pittura di Mazza, prevalentemente rivolta al paesaggio, considera a tratti anche altri soggetti: nature morte, fiori, composizioni.
Ultimamente il pittore riserva particolare attenzione alla figura, contestualmente ad una ricerca nel campo delle problematiche sociali che oggi si pongono all’uomo ormai proiettato nel terzo millennio.
Giovanni Magnani

ALCUNE OPERE

SCORCIO LAGO D'ISEO TECNICA MISTA SU TELA
Scorcio Lago d’Iseo, tecnica mista su tela

 

SCORCIO DI MALCESINE
Scorcio di Malcesina

LE TRE FONTANELLE OLIO SU TELA
Le tre fontanelle, olio su tela

LA FATTORIA OLIO SU TELA
La fattoria, olio su tela

LA CONTESTAZIONE OLIO SU COMPENSATO
La contestazione, olio su compensato

 

TENNISTA IN MOVIMENTO OLIO SU MASONITE
Tennista in movimento, olio su masonite

Categoria: Artisti