Mostre


Si inaugura sabato 10 novembre alle ore 18, nella sede dell’AAB – Associazione Artisti Bresciani in vicolo delle Stelle 4 a Brescia, la mostra “AcquAria. Legni d’acqua, pietre d’aria” di Davide Alborghetti a cura di Fausto Lorenzi.

«La mostra – scrive il presidente di AAB Massimo Tedeschi nella prefazione del catalogo – segna una tappa significativa e, siamo sicuri, foriera di ulteriori importanti sviluppi nel ventennale percorso di questo artista che, muovendo da alcune suggestioni assimilate nel laboratorio di Franca Ghitti, ha intrapreso strade espressive originali, linguaggi autonomi, usi inediti e sperimentali di materiali diversi: dal vetro al legno, dalla pietra al plexiglas, dal nylon alle pagine di libri».

«Davide Alborghetti – sottolinea Fausto Lorenzi nel testo critico che correda il catalogo – racconta il viaggio dell’uomo nella natura e nella storia attraverso l’acqua e l’aria. Con lui pare di ritornare ai filosofi presocratici, che s’interrogavano sulle forze che governano la natura. Di fondo, costruisce tutta la mostra all’Aab, che concentra un filone di ricerca degli ultimi vent’anni, su due materiali: il legno per il primo elemento, la pietra d’alabastro per il secondo, e due colori, il blu per il primo, il bianco per il secondo. Tutte le opere che si incontrano nella mostra-installazione AcquAria sono unite nella capacità di suggerire fluenze spaziali, come se inventassero luoghi acquorei e ariosi. Perciò recano impronta di energie che vengono dal corpo della Madre Terra».

La mostra «AcquAria. Legni d’acqua, pietre d’aria» è visitabile fino al 28 novembre, dal martedì alla domenica, dalle 16 alle 19.30.

In sede è disponibile il catalogo.

Davide AlborghettiDavide Alborghetti

 

Di seguito l’invio alla mostra: Invito Mostra Acquaria

 

 

Categoria: Mostre


Inaugurata sabato 20 ottobre 2018, continua fino a mercoledì 7 novembre  all’AAB in vicolo delle stelle, 4 Brescia la mostra dell’artista Ezio Zingarelli , curata da Andrea Barretta. (continua a leggere)

«Nella produzione di Zingarelli – scrive il presidente dell’AAB Massimo Tedeschi nell’introduzione al catalogo – si rispecchia la conoscenza e la consapevolezza degli approdi dell’arte contemporanea e al tempo stesso un prorompente desiderio di superarli secondo percorsi espressivi autonomi, dando forma visiva a “lacerti sociali”, ben argomentati dal critico d’arte e curatore della mostra Andrea Barretta».

«Ezio Zingarelli – scrive a sua volta Barretta – procede in un percorso individuale di grande interesse, tra l’informale e l’astrazione, e trova nella tecnica mista il suo stile e la modalità d’espressione pur tenendo come base la pittura, ma lavora anche con oggetti e sostanze diversi in assemblaggi dai pregevoli effetti per la loro autenticità, densi di personalità e di forza creativa».

La mostra ”Lacerti sociali nell’arte di Ezio Zingarelli” è visitabile fino al 7 novembre, dal martedì alla domenica, dalle 16 alle 19.30.

Ezio ZingarelliEzio Zingarelli

Categoria: Mostre


Sabato 22 settembre 2018 alle ore 18, nella sede dell’AAB, è stata inaugurata la mostra “Il Sessantotto dell’arte. Eventi e protagonisti della scena bresciana” realizzata da AAB e Cgil – Camera del lavoro di Brescia. La mostra è curata da Fausto Lorenzi, l’allestimento è a cura degli architetti Giuseppe Ferrari e Giorgio Momi, nonché di Fausto Lorenzi e Corrado Venturini.

La mostra ripercorre le vicende artistiche bresciane di mezzo secolo fa, allorquando Il manifesto dei multipli presentato al teatro Santa Chiara su iniziativa del Centro Sincron e di Bruno Munari e l’happening “Un paese + l’avanguardia artistica” ad Anfo scossero riti e tradizioni. L’arte moltiplicava le proprie opere, usciva dalle gallerie e dai musei per disseminarsi sul territorio. Il tutto all’insegna di un nuovo impegno sociale e politico degli artisti.

La mostra “Il Sessantotto dell’arte” rimarrà aperta fino al 17 ottobre 2018, dal martedì alla domenica dalle 16 alle 19.30, sarà accompagnata da numerosi eventi, confronti e  dibattiti dei quali troverete tutte le informazioni qui sul nostro sito oppure sulla pagina Fb dell’Associazione Artisti Bresciani alla voce “Eventi”.

0001-48

 

PROGRAMMAZIONE 2018 – 2019

0001-47

 

 

Categoria: Mostre


Sabato 1 settembre 2018 è stata inaugurata la mostra che l’AAB e l’Associazione Amici dell’AAB dedicano a Romeo Bellucci ( 1923 – 2015).

E’ un omaggio voluto da Dario Cattaneo che, con competenza e amorevole devozione,  ha curato la mostra e il catalogo. Anche per le nostre Associazioni l’esposizione è, per certi versi, un risarcimento affettuoso e dovuto a un artista che frequentò fin dalla fondazione l’Associazione Artisti Bresciani e i suoi corsi, ne fu socio fino alla fine senza mai chiedere lo spazio per una mostra personale.

Allievo di Emilio Rizzi, intriso di echi novecenteschi che poi sedimenterà e porterà a forme più sintetiche e personali, Bellucci viene ricordato – oltre che per la purissima vena lirica della sua pittura – per l’umanità, la bravura di insegnante, la capacità di ascolto, la cordialità nell’incontro.

Scrive di lui Mauro Corradini nell’introduzione del catalogo: “Dalla pittura, come attività liberata e liberante, Romeo ha saputo carpire quell’evidenza espressiva che rende tangibile il rovello interiore, anche nella placida distesa di colori, che hanno il sapore della verità delle cose, molto più concreta della realtà, quale appare allo sguardo.”

 

PROGRAMMA DELLE ESPOSIZIONI  2018 – 2019

0001-47

Categoria: Mostre


Con il progetto pARTEcipiamo anche noi – grazie al contributo della Fondazione Comunità Bresciana – AAB e FOBAP hanno realizzato un percorso che, attraverso attività creative di laboratori artistici, si è posto l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale di persone con disabilità.

Siamo lieti di presentare gli esiti di questa esperienza:

-          Mostra Incontri, inaugurazione venerdì 6 luglio alle ore 17 (aperta fino al 21 luglio 2018)

-          Incontro pubblico Arte creatività e inclusione sociale, giovedì 12 luglio alle ore 18

 

Dipinti, acquarelli e sculture di inedita suggestione, accompagnati da un ricco corredo fotografico in bianco e nero che documenta i laboratori da cui tali lavori sono usciti: sono questi gli ingredienti della mostra “Incontri” che si inaugura venerdì 6 luglio alle ore 17 nella sede di AAB – Associazione Artisti Bresciani, in vicolo delle Stelle 4 a Brescia.

La mostra riunisce i lavori che alcuni alunni di FOBAP hanno eseguito, da ottobre a maggio, presso AAB, grazie al coordinamento didattico di Paola Battaglini e con la collaborazione di Lorella Frigerio Crocca, sotto la guida dei maestri di AAB Enrico Schinetti, Giuseppe Gallizioli e Pietro Maccioni e della professoressa Ida Gianfranceschi.  I lavori dei ragazzi di Fobap sono accompagnati, nell’esposizione, dalle emozionanti fotografie che Adriano Treccani ha dedicato a questa esperienza didattica, artistica e umana.

La mostra è infatti il punto d’approdo del progetto “pARTEcipiamo anche noi” in cui AAB ha messo a disposizione la propria esperienza nel campo delle arti visive per affiancare la specializzazione tipica di FOBAP nella realizzazione di un percorso di collaborazione che, attraverso attività creative, ha favorito l’inclusione sociale e il rapporto con la comunità di ragazzi disabili. La pittura e la scultura hanno rappresentato un territorio in cui si è sperimentato l’incontro tra persone al di là delle differenze. Gli alunni di FOBAP hanno potuto muoversi in un ambiente non separato, normalmente dedicato alla formazione e alla pratica delle arti visive. Si sono così create, secondo le premesse del progetto, le condizioni in cui la loro creatività si è potuta esprimere, è stato possibile agire insieme e originare opere di novità e “bellezza”, tenendo conto della condizione di fragilità in cui si trovano le persone con disabilità, ma riuscendo nell’ incontro ad andare al di là di tale condizione.

Il progetto è stato possibile grazie al finanziamento della Fondazione Comunità Bresciana.

Nell’ambito del progetto AAB e FOBAP hanno realizzato laboratori di acquerello, scultura, pittura e disegno sul modello della bottega in cui un artista lavora insieme ai suoi allievi, in questo caso gli ospiti di FOBAP. Al termine di ogni ciclo di incontri è stata organizzata una visita guidata per mettere in pratica la capacità di lettura (secondo le attitudini proprie di ogni alunno) di mostre e monumenti.

La mostra “Incontri” sarà aperta nella sede di AAB in vicolo delle Stelle 4 fino a sabato 21 luglio, dal martedì alla domenica, dalle ore 16 alle ore 19.30 (lunedì e domenica 15 luglio chiuso)

Per approfondire e tematizzare questa esperienza, mettendola in relazione ad altre analoghe iniziative attuate sul territorio bresciano, giovedì 12 luglio 2018 alle ore 18, nella sede di AAB, si svolgerà un incontro pubblico dal titolo “Arte, creatività e inclusione sociale”. Dopo i saluti di Giovanni Farinacci, presidente FOBAP, e di Massimo Tedeschi, presidente AAB, l’educatrice e arteterapista Paola Battaglini illustrerà l’esperienza realizzata. A seguire interventi di Lucia Mor, insegnante, e Luciana Rillosi, psichiatra.

1-aab-invito-incontri-1 1-aab-invito-incontri-2

 

Categoria: Mostre


Gli 80 allievi dei corsi di pittura, scultura e disegno di AAB – Associazione Artisti Bresciani sono i protagonisti del penultimo appuntamento espositivo dell’Associazione prima della pausa estiva.

Sabato 23 giugno alle ore 18 verrà infatti inaugurata la mostra “Proposte degli allievi della scuola d’arte 2017-2018”.

Si tratta dei 21 allievi del corso di acquerello tenuto dal maestro Giuseppe Gallizioli, dei 15 del corso di figura e dei 31 del corso di pittura, entrambi tenuti dal maestro Enrico Schinetti, e dei 13 del corso di scultura tenuto dal maestro Pietro Maccioni.

La mostra sarà visitabile fino al 3 luglio con il consueto orario feriale e festivo, dalle 16 alle 19.30 (chiuso il lunedì e domenica 1 luglio).

Nel corso della serata inaugurale saranno distribuiti gli attestati di frequenza a tutti gli alunni, compresi ai partecipanti al corso di storia dell’arte tenuto dalla professoressa Ida Gianfranceschi.

L’AAB fin dalla sua fondazione, avvenuta nel giugno del 1945, gestisce una scuola molto frequentata e apprezzata in cui hanno insegnato, e si sono formati, autorevoli rappresentanti dell’arte bresciana.

La mostra dei lavori degli alunni è l’occasione per loro per misurarsi con i giudizi del pubblico e per confermare la qualità a cui i corsi di AAB sanno portare i propri allievi.

La S.V. è cordialmente invitata

 

Massimo Tedeschi

presidente di AAB

Categoria: Mostre


Si inaugura sabato 9 giugno alle ore 18, nella sede dell’AAB in vicolo delle Stelle 4, la terza ed ultima sequenza di “Ricognizione”, evento giunto alla 23esima edizione che offre l’opportunità a tutti i soci dell’AAB che lo desiderano di esporre i risultati più recenti della propria ricerca espressiva, di confrontarsi con altri artisti, di misurarsi con i giudizi del pubblico.

La mostra collettiva riunisce quest’anno 50 artisti che presentano, nel complesso, 90 opere. Per dieci di loro si tratta di un debutto in questa manifestazione. Salgono così a 492 gli artisti che hanno esposto almeno una volta proprie opere in questa rassegna che si conferma – per continuità e longevità – un punto di riferimento per Brescia e provincia.

L’alta adesione ha indotto anche stavolta a scandire l’esposizione in tre sezioni di due settimane l’una, all’interno delle quali gli artisti sono riuniti e organizzati in ordine alfabetico.

In questa terza sequenza, visitabile fino a mercoledì 20 giugno, saranno esposte le opere di Loredana Andri, Pier Roberto Bassi, Loredana Bertussi, Marilina Boccato, Remo Bresciani, Angelo Bussacchini, Claudio Caffetto, Tiziano Calcari, Mario Castellano, Mino Raoul Colombo, Giuseppe Comba, Patrizia Conti, Giovanni Cristini, Alberto Cunego, Massimo Cuttini, Sergio De Leo, Lorella Facchetti.

Confermando le novità della scorsa edizione, anche quest’anno è prevista l’esposizione dell’opera di un artista ospite. Stavolta la scelta è caduta su Attilio Forgioli, artista da sempre vicino all’AAB che, partendo dalla natia Salò, ha conquistato un ruolo da protagonista sulla scena nazionale.

Anche questa edizione di Ricognizione, poi, dà risalto al lavoro di un’artista che frequenta i corsi dell’AAB, e in particolare il corso di Scultura. La scelta del docente, il maestro Pietro Maccioni, è caduta su Clara Chiodera che ha dunque l’opportunità di mostrare il livello raggiunto da lei personalmente e più in generale da molti partecipanti alle attività formative dell’Associazione.

“Il successo nel numero delle adesioni e la qualità dei lavori esposti – afferma il presidente Massimo Tedeschi – sono per l’AAB motivo di orgoglio: rappresentano un indice della vitalità dell’Associazione, della creatività dei suoi soci, della qualità della sua proposta, del radicamento nel tessuto culturale e artistico della città”.

Categoria: Mostre


Si inaugura sabato 26 maggio alle ore 18, nella sede dell’AAB in vicolo delle Stelle 4, la seconda sezione “Ricognizione”, evento giunto alla 23esima edizione che offre l’opportunità a tutti i soci dell’Aab che lo desiderano di esporre i risultati più recenti della propria ricerca espressiva, di confrontarsi con altri artisti, di misurarsi con i giudizi del pubblico.

La mostra collettiva riunisce quest’anno 50 artisti che presentano, nel complesso, 90 opere. Per dieci di loro si tratta di un debutto in questa manifestazione. Salgono così a 492 gli artisti che hanno esposto almeno una volta proprie opere in questa rassegna che si conferma – per continuità e longevità – un punto di riferimento per Brescia e provincia.

L’alta adesione ha indotto anche stavolta a scandire l’esposizione in tre sezioni di due settimane l’una, all’interno delle quali gli artisti sono riuniti e organizzati in ordine alfabetico.

In questa seconda sezione, visitabile fino a mercoledì 6 giugno, saranno esposte le opere di Daniele Bassi, William Antonio Fantini, Loretta Festa, Nerino Flegoni, Celso Furlotti, Domenico Galantino, Luciana Gallina, Francesco Giancaspro, Andrea Jovic, Estela Jugovic, Lucia Leali, Aldo Leo, Agostino Librandi, Silvana Lunetta, Gianluigi Magri e Maurizio Marini.

Confermando le novità della scorsa edizione, anche quest’anno è prevista l’esposizione dell’opera di un artista ospite. Stavolta la scelta è caduta su Attilio Forgioli, artista da sempre vicino all’AAB che, partendo dalla natia Salò, ha conquistato un ruolo da protagonista sulla scena nazionale.

Anche questa edizione di Ricognizione, poi, dà risalto al lavoro di un’artista che frequenta i corsi dell’AAB, e in particolare il corso di Scultura. La scelta del docente, il maestro Pietro Maccioni, è caduta su Clara Chiodera che ha dunque l’opportunità di mostrare il livello raggiunto da lei personalmente e più in generale da molti partecipanti alle attività formative dell’Associazione.

“Il successo nel numero delle adesioni e la qualità dei lavori esposti – afferma il presidente Massimo Tedeschi – sono per l’AAB motivo di orgoglio: rappresentano un indice della vitalità dell’Associazione, della creatività dei suoi soci, della qualità della sua proposta, del radicamento nel tessuto culturale e artistico della città”.

locandina-0001-32

Categoria: Mostre


 

Sabato 12 maggio all’AAB si inaugura

la XXIII edizione di “Ricognizione 2017-2018″

Si inaugura sabato 12 maggio alle ore 18, nella sede dell’AAB in vicolo delle Stelle 4, la 23esima edizione di “Ricognizione”, un evento che offre l’opportunità a tutti i soci dell’Aab che lo desiderano di esporre i risultati più recenti della propria ricerca espressiva, di confrontarsi con altri artisti, di misurarsi con i giudizi del pubblico.

 

La mostra collettiva riunisce quest’anno 50 artisti che presentano, nel complesso, 90 opere. Per dieci di loro si tratta di un debutto in questa manifestazione. Salgono così a 492 gli artisti che hanno esposto almeno una volta proprie opere in questa rassegna che si conferma – per continuità e longevità – un punto di riferimento per Brescia e provincia.

L’alta adesione ha indotto anche stavolta a scandire l’esposizione in tre sezioni di due settimane l’una, all’interno delle quali gli artisti sono riuniti e organizzati in ordine alfabetico. La prima sezione si aprirà appunto il 12 maggio e il sipario scenderà definitivamente, sull’ultima sezione, il 20 giugno.

Confermando le novità della scorsa edizione, anche quest’anno è prevista l’esposizione dell’opera di un artista ospite. Stavolta la scelta è caduta su Attilio Forgioli, artista da sempre vicino all’AAB che, partendo dalla natia Salò, ha conquistato un ruolo da protagonista sulla scena nazionale.

Anche questa edizione di Ricognizione, poi, dà risalto al lavoro di un’artista che frequenta i corsi dell’AAB, e in particolare il corso di Scultura. La scelta del docente, il maestro Pietro Maccioni, è caduta su Clara Chiodera che ha dunque l’opportunità di mostrare il livello raggiunto da lei personalmente e più in generale da molti partecipanti alle attività formative dell’Associazione.

“Il successo nel numero delle adesioni e la qualità dei lavori esposti – afferma il presidente Massimo Tedeschi – sono per l’AAB motivo di orgoglio: rappresentano un indice della vitalità dell’Associazione, della creatività dei suoi soci, della qualità della sua proposta, del radicamento nel tessuto culturale e artistico della città”.

PRIMA SEQUENZA – 12 MAGGIO 2018

Luciano Donini

Livia Giovanna Marpicati

Manuela Marziali

Laura Massardi

Sergio Massetti

Renato Mazza

Ariodante Micheli

Aurelio Nolli

Lionella Parolari

Delia Perini

Sergio Perini

Giovanni Pollini

Adriana Pullio

Beata Rostas

Romilda Tosi

Beatrice Zanardelli

 

SECONDA SEQUENZA – 26 MAGGIO 2018

Daniele Bassi

William Antonio Fantini

Festa Loretta

Nerino Flegoni

Celso Furlotti

Domenico Galantino

Luciana Gallina

Francesco Giancaspro

Andreja Jovic

Estela Jugovic

Lucia Leali

Aldo Leo

Agostino Librandi

Silvana Lunetta

Gianluigi Magri

Maurizio Marini

 

TERZA SEQUENZA – 9 GIUGNO 2018

Loredana Andri

Pier Roberto Bassi

Loredana Bertussi

Marilina Boccato

Remo Bresciani

Angelo Bussacchini

Claudio Caffetto

Tiziano Calcari

Mario Castellano

Mino Raoul Colombo

Giuseppe Comba

Patrizia Conti

Giovanni Cristini

Alberto Cunego

Massimo Cuttini

Sergio De Leo

Lorella Facchetti

 

Allieva ospite del corso di scultura

Clara Chiodera

 

Artista ospite

Attilio Forgioli

locandina-0001-32

 

 

Categoria: Mostre


Continua la mostra “Sostieni l’arte con l’arte”

Opere acquistabili con un’offerta all’AAB

 

Continua a suscitare vivo interesse la mostra “Sostieni l’arte con l’arte” nella sede dell’AAB in vicolo delle Stelle, 4. Durante la mostra (che rimarrà aperta fino a giovedì 10 maggio, tutti i giorni dalle ore 16 alle 21 lunedì compreso) si potranno acquisire le opere esposte facendo un’offerta all’AAB.

 Con “Sostieni l’arte con l’arte” AAB ha invitato pittori e scultori, attivi sul territorio bresciano, a partecipare da protagonisti ad un’esposizione promozionale del loro lavoro. La mostra, per il secondo anno consecutivo, intende proporsi anche come concreto sostegno dell’attività culturale che l’associazione svolge dal 1945 ad oggi. Infatti il ricavato delle offerte di chi si aggiudicherà un’opera sarà suddiviso tra l’autore dell’opera e AAB.

In questa prospettiva e nella convinzione che essi siano i primi interessati alla vitalità della loro Associazione, gli artisti bresciani invitati hanno messo a disposizione due opere indicandone il valore commerciale, ma anche l’importo dell’offerta minima accettabile.

Gli artisti che hanno aderito all’iniziativa sono, in ordine alfabetico:

Mirko Bedussi, Attilio Forgioli, Armida Gandini, Marcello Gobbi, Felice Martinelli,  Elena Monzo, Albano Morandi, Guido Moretti, Camilla Rossi, Margherita Serra, Federico Severino, Rita Siragusa, Edoardo Stramacchia e  Marco Tancredi.  

Si segnala che AAB ha ritenuto opportuno, per gli artisti come per il pubblico, alternare gli invitati di quest’anno con quelli dell’anno scorso mentre la  mostra, organizzata dall’Associazione a Brixia Forum nei mesi di dicembre e gennaio scorsi, ha fornito i nomi di 14 artisti bresciani di grande levatura che non avevano partecipato alla precedente edizione di “Sostieni l’arte con l’arte”.

Inoltre, nell ’intento di dare spazio anche ai più giovani, si sono aggiunti nell’edizione di quest’anno alcuni tra gli allievi più qualificati delle Accademie Laba e Santa Giulia.

locandina-jpeg

Categoria: Mostre