AAB » Inaugurazione mostra: Rodolfo Garofalo – Attraverso i miei occhi

Inaugurazione mostra: Rodolfo Garofalo – Attraverso i miei occhi


La mostra si inaugura sabato 1 febbraio alle ore 18 e si potrà visitare fino al 19 febbraio 2020

Si inaugura all’AAB sabato 1 febbraio 2020 alle ore 18 la mostra “ATTRAVERSO I MIEI OCCHI” di Rodolfo Garofalo. Sarà visitabile, con ingresso libero, fino al 19 febbraio 2020 nei consueti orari (tutti i giorni ore 16 – 19.30 – lunedì chiuso)

Questione di punti di vista. Quello offerto da Rodolfo Garofalo nella mostra “Attraverso i miei occhi” è un punto di vista soggettivo, solido, plastico, al tempo stesso venato di poesia, incantato – persino – di fronte a ciò che la vita, l’esperienza, la storia sottopongono al suo sguardo.

Nelle sue sculture dominano le forme di cavalli ora imbizzarriti, ora in amore, ora statuari, pronti a tendere i muscoli delle loro spettacolari macchine anatomiche. Nelle sue tele si affacciano volti amici, corpi conturbanti, scene urbane, brandelli di natura e ancora cavalli, e poi momenti di sport che appartengono all’immaginario collettivo, icone che hanno fatto la nostra Storia. Ci sono infine i paesaggi delle sue città del cuore, spesso colti con uno sguardo che pare a volo radente, che è poi il punto di vista dei sognatori.

Una vita densa di impegni, studi, interessi non ha impedito a Rodolfo Garofalo di coltivare la sua passione per l’arte: una disciplina esigente, a cui egli può affidare tuttavia il suo punto di vista più autentico. Rivelarsi, insomma, a chi sa sintonizzarsi con la sua sensibilità, il suo intimo desiderio di bellezza, la sua attitudine a una contemplazione partecipe.

All’inizio in Garofalo ha prevalso l’attrazione per le forme, spesso drammatiche, che la scultura e le amate fusioni in bronzo consentono di esternare. Poi le forme hanno acquistato una scansione meno concitata: è giunto il tempo della pittura, del colore attinto gioiosamente, trattato generosamente sulla tela e generosamente offerto all’osservatore.

L’evidenza plastica dei soggetti scelti è marcata così come il segno grafico in molti lavori. Su tutto prevale però lo sguardo dell’autore. Il suo contagioso punto di vista.

 

In sede è disponibile il catalogo

Elenco Mostre