Rosanna Moretto


BIOGRAFIA

Rosanna Moretto è nata a Brescia, dove vive e lavora.
Pur non avendo compiuto specifici studi artistici, fin dall’adolescenza coltiva l’interesse per la pittura e la storia dell’arte.
Dagli anni Novanta si è impegnata in prima persona come artista, frequentando lo studio del Prof. Giuseppe Gallizioli. Nell’ultimo decennio ha esposto le sue opere in numerose mostre collettive e personali.

 CRITICHE

I nuclei delle opere di Rosanna Moretto hanno come motivo unificante la natura: gli olii e pastelli recenti spaziano dal tema della terra – giardino, a quelli del mare e del cielo –spazio.

Ciò che nasce sulla terra dipinta la trasforma in un Eden ricco di intricate tarsie di petali, esplosioni di foglie, cascate di fiori. Decorazione e colore sono due entità indissolubili, rese organiche una all’altra dalla pennellata strettamente funzionale ad una stesura cromatica continuamente in vibrazione.

Un innegabile esordio sulla scia dell’Impressionismo, la continuazione sulla strada dello studio della pennellata divisa e poi dell’Espressionismo erede della Secessione viennese, l’influenza di artisti contemporanei come il maestro Giuseppe Gallizioli, sono tutti elementi che confermano Rosanna Moretto come pittrice che intende il colore quale emozione ideale.

Non è un caso che le sue rappresentazioni siano assai poco mimetiche, tanto che vien da pensare ai giardini come ad un pretesto per visioni interiori, come ad una trappola dove darsi catturare da incanti nei confronti di toni e accostamenti inusuali.

Anche i paesaggi marini sprigionano albe e tramonti non descrittivi, frantumati, alcuni, come le loro onde azzurre ed i lori riflessi dorati.

Certe visioni del mare e del cielo – intitolate “Riflessi” o “Trasparenze” – sono governate da pacate ed insieme brillanti pennellate che pazientemente si dedicano a mescolare i confini tra aria ed acqua, creando ambiguità visive tra gli elementi che si fondono grazie alla luce.

Analoghe osservazioni sul mare e sul cielo sono state ampiamente affrontate nella pittura moderna e contemporanea, da Turner a Guccione: le marine di Rosanna Moretto e di numerosi altri artisti si pongono su questa linea visuale quasi astratta, tesa a creare non semplici equilibri cromatici da ricercarsi con infinite variazioni, come fossero una partitura musicale.

Gli ultimi lavori sono incentrati su rappresentazioni di atmosfere siderali, cieli attraversati da astri che riempiono di luce i già accesi colori dell’aria della notte.

Come fuochi d’artificio, come osservazioni da tavolozze – planetari, come esplosioni, questi quadri sono big bang realizzati con miriadi di puntini che denunciano la grande meraviglia e, di nuovo, l’incanto dell’autrice per l’universo.

Ed è giusto che, di fronte a questo mistero, la pittura abbandoni le strade della descrizione, per volgersi a forme ideali ed informali insieme.

Pia Ferrari

MOSTRE

2001 – Personale, Galleria Martino Dolci, Brescia;

2004 – “Ricognizione”, AAB, Brescia;

2005 – “Ricognizione”, AAB, Brescia;

2006 – “Ricognizione”, AAB, Brescia;

2007 – “La seduzione della natura”, Personale, Piccola Galleria U.C.A.I., Brescia;

2008 – Personale, Sala Consiliare, Bovezzo (BS);

2011 – “Armonia dell’Universo”, Personale, San Zenone all’Arco, Brescia.

 

ALCUNE OPERE

IMG_20131219_0001 (2)

Rose  1, 2007

olio su tela, 90×60 cm

 

 

IMG_20131219_0001 (3)

Glicine, 2008

olio su tela, 60×100 cm

 

 

IMG_20131219_0001 (4)

 

Danza di stelle, 2007

olio su tela, 60×90 cm

 

IMG_20131219_0001 (5)

Alba, s.d.

olio su tela

 

 

IMG_20131219_0001 (6)

 

Riflessioni sul mare, 2008

olio su tela, 90×60 cm

 

IMG_20131219_0001

 

Solitudine, 2006

olio su tela, 30×40 cm

Elenco Artisti