SERVIZI


L’AAB è la struttura che oggi a Brescia realizza il maggior numero di esposizioni, circa una quindicina all’anno, con una proposta complessiva di riconoscibile valore, tale da assicurare il patrimonio di prestigio e di serietà dell’Associazione stessa e offrire al pubblico occasioni culturali di qualità.

I programmi obbediscono all’opportunità di contemperare esigenze diverse: ampliamento dei settori di interesse (ad esempio con le serie “Classici del contemporaneo”, “Grafica”, “Il bibliofilo”, “Il progetto disegnato”, “Scenografia”, “L’Ottocento”, “Classici del Novecento”, “Plastica”); verifica della produzione locale sia recente che storica; apertura ad artisti, gruppi, tendenze non locali; confronto con qualsiasi indirizzo o tecnica; offerta di spazi per l’attività dei giovani; collaborazioni con musei, collezionisti e galleristi, ordini e collegi professionali, mondo della scuola, realtà associative e partecipative.

Negli anni l’Associazione ha proposto alcune tra le più significative figure di artisti contemporanei e del passato, italiani e stranieri, ed è impegnata inoltre a valorizzare le nuove proposte artistiche, soprattutto a livello locale (anche realizzando ogni anno una rassegna riservata ai soci e una riservata ai giovani).

Tutte le mostre sono accompagnate da cataloghi che, nel modulo avviato nel settembre 1993 e rinnovato graficamente nell’aprile 2003, hanno raggiunto ad oggi il numero 160, costituendo un patrimonio prezioso e una testimonianza insostituibile.
Tutte le mostre godono del patrocinio del Comune e della Provincia di Brescia e molte di esse sono organizzate in collaborazione con i Civici Musei d’arte e storia di Brescia.
 

Mostra dei soci dell’AAB

 

Giunta alla diciottesima edizione Ricognizione 2013 è la mostra collettiva di fine stagione aperta a tutti i soci dell’AAB. I partecipanti sono 37, mentre nelle edizioni di Ricognizione che si sono succedute a partire dal 1995 gli artisti proposti sono stati 387.

Anche per l’edizione 2013 il consiglio direttivo dell’AAB ha scelto di ammettere opere realizzate con qualsiasi mezzo e tecnica e di organizzare l’esposizione in due sequenze, ciascuna di tre settimane, ordinate secondo un criterio alfabetico, stimolando, così, un confronto fra diverse generazioni.

Per tutte le informazioni i soci artisti possono rivolgersi alla segreteria

Scarica il bando dal link che trovi di seguito